Human Centered Robotics Group | SIRSLab

Human Centered Robotics Group

Designing new paradigms of human-robot integrations

News

Tesi di Laurea di Robotica al CERN dal SIRSLab dell’Università di Siena

di Niccolò Menicori

Aprile 2021

Introduzione
Mi chiamo Niccolò, sono un ragazzo marchigiano neolaureato in ingegneria robotica e dell’automazione all’Università degli Studi di Siena. Pur avendo svolto la laurea triennale in ingegneria gestionale, grazie a delle materie a scelta all’ultimo anno, mi sono appassionato ed indirizzato verso la robotica e l’automazione. Per questo motivo, per la laurea magistrale mi sono iscritto al corso “Robotics and Automation Engineering” dell’Università di Siena, in quanto attratto, prima di tutto, dal carattere eterogeneo e diversificato dei corsi, che vanno a trattare anche materie come “Artificial Intelligence” e “Machine Learning”, che ritengo stiano diventando sempre più fondamentali per il mio percorso. Ma la cosa che sicuramente mi ha più attratto, è stato l’aria che si respira al SIRSLab, il laboratorio di “Human Centered Robotics” diretto dal Prof. Domenico Prattichizzo. E’ proprio tramite lui e le collaborazioni del SIRSLab dell’Università di Siena che ho avuto l’opportunità di coronare un sogno: svolgere un tirocinio al CERN, il consiglio europeo di ricerca nucleare, a cui si deve la creazione del World Wide Web e il premio Nobel per la conferma dell’esistenza del bosone di Higgs.

1. Come hai trovato quest’opportunità? 

Durante le lezioni del corso “Human Centered Robotics”, il prof. Prattichizzo ci ha parlato delle diverse opportunità di tirocinio offerte dall’Università di Siena e dal Laboratorio di Robotica e Sistemi di Siena, il #SIRSLab. Infatti, il laboratorio, grazie al gran numero di progetti in ambito di ricerca nella robotica che sta svolgendo ha molte collaborazioni con diverse università ed aziende, non solo in Italia. Tra le molte opportunità, il Professore ci ha parlato della possibilità di andare al CERN con cui collabora da tempo, per svolgere un lavoro di ricerca con il gruppo di robotica e meccatronica che sta sviluppando insieme al SIRSLAb un sistemi di teleoperazione avanzato per il controllo di robot in remoto. Appena venutone a conoscenza, non ho esitato un attimo!!!

2. Perché hai scelto un tirocinio all’estero?
Il primo motivo è sicuramente il fatto che sarei andato a lavorare al CERN. Da un lato, questo significava coronare un sogno, lavorando in un posto “da film”, vedendo con i propri occhi i famosi tunnel con gli acceleratori di particelle, come l’LHC. Dall’altro lavorare in un posto simile significava dare un valore aggiunto al proprio Curriculum Vitae.
Ma non è solo questo il motivo. Fare un tirocinio all’estero, in questo caso a Ginevra, significa anche lavorare con persone di nazionalità diversa: in questo modo ho migliorato le mie conoscenze della lingua inglese e imparato molto da culture diverse, sia a livello lavorativo che umano. Vivere e lavorare per sei mesi a Ginevra sarebbe stata un’esperienza di crescita da ogni punto di vista!

3. Come ti sei trovato sul luogo di lavoro? Ti sei sentito integrato? 

Grazie ai contatti del SIRSLab, non ho avuto alcun tipo di problema e ho lavorato in collaborazione anche con persone di nazionalità italiana. Durante il tirocinio ero seguito anche dai ricercatori del laboratorio di Siena, con cui ci sentivamo periodicamente. Insomma, pur essendo all’estero, a contatto con persone di culture diverse, avevo comunque modo di sentirmi in Italia.

4. Il lavoro svolto è stato stimolante? Ti è sembrato di fare qualcosa di simile a quello che facevi all’Università di Siena? 

Come ho detto prima, il lavoro è consistito nello sviluppo di un sistema di teleoperazione avanzato, basato sull’utilizzo del feedback aptico, cavallo da battaglia dell’Università di Siena. Consiste nella possibilità di percepire come un robot interagisce con gli oggetti che va ad afferrare misurando, tramite appositi sensori, le forze ai punti di contatto, e restituendo la sensazione tattile grazie a dei particolari dispositivi aptici. Il lavoro che ho svolto è stato quindi una continua collaborazione con il SIRSLab di Siena.

5. Quali sono le cose più importanti che ritieni di aver imparato durante questa esperienza? 

Non solo nuove competenze tecniche, ma anche molte “soft skills”, che non ritengo assolutamente di minore importanza. Lavorare in un ambiente come il CERN, a contatto con persone provenienti da tutto il mondo, mi ha fatto imparare da loro diverse cose, come per esempio saper lavorare in un team, una migliore organizzazione, capacità decisionale e di problem solving. Senza considerare tutte le amicizie che ho stretto, i bei luoghi che ho visitato, e tutto ciò che ho imparato dall’incontro con culture straniere!

6. Credi che quest’esperienza possa essere utile per il tuo futuro lavorativo?  

Attualmente sono un ingegnere del controllo alla Ferrari, e mi occupo del controllo delle trasmissioni e del cambio automatico dei nuovi modelli del marchio di auto di lusso. Sono sicuro che l’esperienza al CERN con il SIRSLab è stata la rampa di lancio della mia carriera in ingegneria!

Tesi di Laurea in Ingegneria Gestionale su Innovazione nella Startup WEART e al SIRSLab di Siena

#tesi di #laurea di #ingegneria gestionale su la #startup #wearttro lab #sirslab di Università degli Studi di Siena Complimenti all’Ing. Valentina Bucaioni e il relatore Prof. Murgia. #super

Follow us

Facebook YouTube Flickr

YouTube

Contact us

SIRSLab
University of Siena

via Roma, 56
53100 Siena - Italy
Fax +39 0577 233609

More»

 

Restricted Area


 

Forgot Your Password?  Forgot Your Login Details?